Contatore accessi gratis

La liturgia del Tempo di Pasqua

Questo post è stato letto 1584 volte

Canti per la liturgia - Tempo di preghiera

Indice:
Tempo Ordinario
Tempo di Avvento
Tempo di Natale
Tempo di Quaresima
Settimana Santa

Il Triduo e la Veglia di Pasqua sarebbero insufficienti, da soli, per comprendere a pieno tutto il mistero della passione, della morte e della resurrezione del Cristo.

La Chiesa, però, per far meglio comprendere il mistero pasquale dedica ben 50 giorni (compresi tra la pasqua e la pentecoste) a questo aspetto fondamentale della fede, per poterlo meglio approfondire.


Il tempo di Pasqua è , quindi, molto importante d’altra parte gli stessi Apostoli hanno impiegato un tempo corrispondente per comprendere quanto già aveva insegnato loro Gesù.

Il Tempo di Pasqua comprende, come abbiamo detto, i cinquanta giorni fino a Pentecoste. È caratterizzato dal motivo della risurrezione di Gesù e delle conseguenze della stessa sulla vita del cristiano. In questo periodo sono letti brani degli Atti degli Apostoli, con il racconto delle vicende della Chiesa primitiva.

La Vigilia Pasquale è una celebrazione molto elaborata, però è la più bella. Dobbiamo prepararla interiormente ed esteriormente, senza omettere nessun dettaglio che le tolga ritmo e clima festivo. Il gruppo liturgico dovrà convocare altri membri della comunità e prepararli nei distinti servizi.

 

La veglia pasquale

Per quel che riguarda i canti si suggerisce la proclamazione cantata del “Preconio Pasquale” con i ceri accesi. Non omettere i Salmi che sono selezionati con cura, anche solo cantando le antifone, se non si può cantare tutto, e recitare le strofe.

 

La messa della notte

Il canto del Gloria e dell’Alleluia sono importanti in questa notte e per il tutto il tempo Pasquale.

La Liturgia Battesimale può essere resa più bella con il canto delle Litanie dei Santi e qualche canto per l’aspersione dei fedeli con l’acqua nuova.

C’è da curare l’equilibrio perché non sia tutto cantato e diventi monotono.
Si potrebbe accompagnare la preparazione delle offerte con musica strumentale invece di un canto.
 

Il canto finale può essere di felicità verso Maria che si rallegra con il trionfo di Suo Figlio Risorto e di tutti noi che siamo risuscitati con Lui.

 

Il tempo Pasquale

Il tempo Pasquale, rispetto alla Settimana Santa sembra quasi perdere la giusta attenzione. Non deve essere così. La Chiesa dà una grande importanza al tempo Pasquale. Sono cinquanta giorni nei quali dobbiamo pianificare bene ogni domenica fino alla festa di Pentecoste

Come suggerimento si propone l’aspersione con l’acqua nuova tutte le domeniche all’inizio della celebrazione.

Il canto del Gloria, dell’Alleluia, canto d’ingresso presentazione dei doni potranno avere un marcato significato pasquale.

La comunione e il canto finale potrebbe fare riferimento alla vita di uomini nuovi, che ci sono in noi, e al nostro impegno ecclesiale verso tutti.

Indice:
Tempo Ordinario
Tempo di Avvento
Tempo di Natale
Tempo di Quaresima
Settimana Santa

Questo post è stato letto 1584 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *