Preghiera al Volto Santo di Gesù

Questo post è stato letto 28019 volte

Preghiera volto Santo - Tempo di preghiera

La preghiera si recita ogni primo Martedì del mese
o tutti i giorni

La festa del Santo Volto di Gesù
si celebra il Martedì che precede
l’inizio della Quaresima
La seguente preghiera può essere recitata

anche come novena,
ripetendola per nove giorni consecutivi

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Volto Santo del mio dolce Gesù,
espressione viva ed eterna dell’amore e del martirio divino
sofferto per umana redenzione, Ti adoro e Ti amo.

Ti consacro oggi e sempre tutto il mio essere.

Ti offro per le mani purissime della Regina Immacolata
le preghiere, le azioni e le sofferenze di questo giorno,
per espiare e riparare i peccati delle povere creature.

Fa di me un tuo vero apostolo.
Che il tuo sguardo soave mi sia sempre presente
e si illumini di misericordia nell’ora della mia morte. Amen

Volto Santo di Gesù guardami con misericordia

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen


La devozione al Volto Santo

La serva di Dio Madre Pierina De Micheli, nata a Milano l’11.9.1890, è morta in concetto di santità il 26.7.1945 a Centonara d’Artò (Novara) dove le sue spoglie mortali riposano nella cripta della cappella dell’istituto delle Figlie dell’immacolata Concezione di Buenos Aires.
Visse nel silenzio e nell’umiltà più profonda, martire d’amore per riparare le offese recate al Signore Gesù. E’ in corso la causa di canonizzazione.

Il servo di Dio Abate Ildebrando Gregori, monaco benedettino silvestrino, nato a Poggio Cinolfo di Carsoli (L’Aquila) ‘8.5.1894, è morto a Roma il 12.11.1985.
Per un ventennio egli fu abate generale della sua congregazione a cui dette un eccezionale impulso negli anni difficili del dopoguerra. Fondò la congregazione delle Suore Benedettine Riparatrici del S. Volto di N.S.G.C. che ne custodiscono i resti mortali nella cappella della loro casa madre ‘L’Assunta” in Bassano Romano (VT).
L’Abate Ildebrando Gregori visse di fede ed esercitò in grado eroico la carità verso i poveri e i bisognosi nei quali scorgeva il Volto stesso di Cristo crocifisso. E’ in corso la causa di canonizzazione.

Medaglia volto Gesù - Tempo di preghiera

La medaglia del volto
Santo di Nostro Signore Gesù Cristo

Cosa è la medaglia del Volto Santo

Si tratta dell’icona, di Cristo morto in croce per la redenzione dell’umanità e di Cristo vittima immolata, vivente nella Santa Eucarestia.

Breve storia della medaglia
La medaglia del Volto Santo di Gesù è un dono di Maria Madre di Dio e Madre nostra.
Nella notte del 31 maggio 1938, la Serva di Dio M. Pierina De Micheli, suora delle Figlie dell’Immacolata Concezione di Buenos Aires, si trova va nella cappella del suo Istituto a Milano in via Elba 18.
Mentre era immersa in profonda adorazione dinanzi al tabernacolo, le apparve in un nimbo di luce sfolgorante una Signora di celestiale bellezza: era la Santissima Vergine Maria.
Ella teneva in mano come un dono una medaglia che su un lato recava impressa l’effigie del Volto di Cristo morto in croce, circoscritta dalle parole bibliche “Fà splendere su di noi, Signore, la luce del tuo volto”. Sull’altro lato appariva un’Ostia raggiante circoscritta dall’invocazione “Resta con noi Signore”.
La Madre del Cielo si avvicinò alla suora e le disse: “Ascolta bene e riferisci al padre confessore che questa medaglia è un’ARMA di difesa, uno SCUDO di fortezza e un PEGNO di misericordia che Gesù vuoi dare al mondo in questi tempi di sensualità e di odio contro Dio e la Chiesa. Si tendono reti diaboliche per strappare la fede dai cuori, lì male dilaga. I veri apostoli sono pochi: è necessario un rimedio divino, e questo rimedio è il Volto Santo di Gesù.
Tutti quelli che porteranno questa medaglia e faranno, potendo, ogni Martedì una visita al SS. Sacramento per riparare gli oltraggi che ricevette il S. Volto del mio figlio Gesù durante la passione e che riceve ogni giorno nel Sacramento dell’Eucarestia:

saranno fortificati nella fede;
saranno pronti a difenderla;
avranno le grazie per superare le difficoltà spirituali interne ed esterne;
saranno aiutati nei pericoli dell’anima. e del corpo;
avranno una morte serena sotto lo sguardo sorridente del mio Divino Figlio

Questa consolante promessa divina è un richiamo d’amore e di misericordia del Cuore Sacratissimo di Gesù. Gesù stesso, infatti, il 21 maggio 1932, aveva detto alla serva di Dio: “Contemplando il mio Volto, le anime parteciperanno alle mie sofferenze, sentiranno il bisogno di amare e di riparare. Non è forse questa la vera devozione al mio Cuore?
Il primo martedì del 1937 Gesù le aveva ancora aggiunto che “il culto del Suo Volto completava e aumentava la devozione al Suo Cuore”. In verità, quando contempliamo il Volto di Cristo morto per i nostri peccati, possiamo comprendere e vivere i palpiti d’amore del Suo Cuore divino.

Approvazione e diffusione della medaglia.
Il culto della medaglia del S. Volto ebbe l’approvazione ecclesiastica il 9 agosto 1940 con la benedizione del Beato Card. Ildefonso Schuster, monaco benedettino, devotissimo del S. Volto di Gesù, allora Arcivescovo di Milano. Superate molteplici difficoltà, la medaglia fu coniata ed iniziò il suo cammino.
Grande apostolo della medaglia del S. Volto di Gesù fu il servo di Dio, Abate Ildebrando Gregori, monaco benedettino silvestrino, daI 1940 padre spirituale della serva di Dio Madre Pierina De Micheli. Egli fece conoscere la medaglia, con la parola e con le opere in Italia, in America, in Asia e in Australia. Essa è ora diffusa in ogni parte della terra e nel 1968, con la benedizione del S. Padre, Paolo VI, fu deposta sulla luna dagli astronauti americani.

La medaglia annuncio del Vangelo
E’ mirabile constatare che la medaglia benedetta viene accolta con riverenza e devozione da cattolici, ortodossi, protestanti e persino da non cristiani. Tutti coloro che hanno avuto la grazia di ricevere e portare con fede la sacra icona, persone in pericolo, ammalati, carcerati, perseguitati, prigionieri di guerra, anime tormentate dallo spirito del male, individui e famiglia angustiate da ogni genere di difficoltà, hanno sperimentato sopra di sé una particolare protezione divina, hanno ritrovato la serenità, la fiducia in se stessi e la fede in Cristo Redentore. Dinanzi a tali prodigi quotidianamente operati e testimoniati, sentiamo tutta la verità della Parola di Dio, e spontaneo sgorga dal cuore il grido del salmista: “SIGNORE, MOSTRACI IL TUO VOLTO E NOI SAREMO SALVI” (salmo 79)

Con approvazione ecclesiastica
La storia della Medaglia e le Promesse divine sono state desunte dal diario spirituale autografo,

scritto in virtù di santa obbedienza,
dalla Serva di Dio Madre Pierina De Micheli.
In ossequio al Decreto di Papa Urbano VII
si intende dare alla vicenda una fede puramente umana.

Questo post è stato letto 28019 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

15 Risposte

  1. Tempo di preghiera ha detto:

    Caro Antonio, ti siamo vicini con la preghiera.
    Ci rincresce molto per la situazione che vivi e per la perdita della tua mamma.
    Non scoraggiarti e allontana da te, con la preghiera, i brutti pensieri e cerca di farti aiutare per non cadere nell’alcolismo e nella dipendenza da farmaci. Rivolgiti al tuo medico di famiglia che saprà indirizzarti per ottenere aiuto.
    Riguardo al tuo desiderio di formare una famiglia, preghiamo con te e per te, affinché il Signore illumini il tuo cure e ti conceda di discernere qual è il Suo Progetto per te.
    In tanto ti consigliamo di non spendere i tuo soldi presso queste agenzie matrimoniali, molto meglio utilizzarli per prendere qualcuno che ti aiuti in casa con le faccende domestiche per poterti ritagliare un po’ di tempo per te. Tempo che potresti utilizzare per socializzare o per dedicarti a te stesso e staccare un po’ la spina dai problemi familiari.
    Oggi giorno non è facile trovare una donna che abbia voglia di farsi una famiglia e di dedicarsi ad essa con spirito di sacrificio.
    Ti auguriamo ogni bene e speriamo che il Signore ti doni la pace dello Spirito

  2. ANTONIO ha detto:

    Cara Madonna Santa, mi aiuti …
    Mi aiuti, liberi, mi dia la Grazia di vedere guarita la mia cagnetta Lory, 17 anni, ha insufficienza renale, sta morendo. La prego, che possa essere salvata, guarita, stare bene e che possa stare ancora qui con noi. Ho da poco perso mia mamma, non possiamo perdere anche Lory. La aiuti, che possa guarire e che possa mangiare e sopratutto dormire la notte. La prego, la supplico, ci aiuti. Continua a vomitare e fare sangue e adesso ha perso l’uso delle zampette posteriori ed anteriori, è tutta paralizzata … per favore aiutatela … intercedete per lei … che possa tornare a camminare da sola.
    Sta molto male !!! Sta molto male!!! Sta ansimando, sta morendo
    Vi prego aiutatemi, intercedete per la sua guarigione

    Grazie infinite dal profondo del cuore

    Grazie

  3. ANTONIO ha detto:

    Gent. le Padre Rettore,
    Le scrivo per ricevere un aiuto e, la ringrazio molto per quello che mi potrà dare. Ho 54 anni , celibe, senza figli, sono un uomo normale e tranquillo. Purtroppo da poco è mancata la mia cara mamma, aveva 78 anni appena compiuti, ricoverata in Ospedale, non è stata curata e seguita bene e, dopo 3 giorni è deceduta, un dolore tremendo e insopportabile ancora adesso, un dolore immane. Attualmente vivo con mio padre , di 81 anni, ha molti problemi di salute, ha da poco tempo subito un intervento al cuore. Io ogni mattino mi alzo alle 4.45 (come i camionisti), devo percorrere quasi 40 km per recarmi al lavoro. Lavoro come impiegato in un ufficio, dopo la città di Padova . La strada che devo percorrere è molto trafficata e con molti semafori, devo arrivare prima delle ore 6.30, altrimenti non si trovano parcheggi, anche quelli a pagamento sono esauriti. La sera, altri 40 km per il ritorno e, arrivo a casa verso le ore 19.20.

    Aiuto mio padre con la cena , dopo cena lavo i piatti, piccole faccende domestiche , barba , doccia e scappo a letto perché al mattino alle 4.45 mi risuona la sveglia. Arrivo al fine settimana che sono distrutto, dal lavoro, dai km percorsi, dalle levatacce all’ alba di ogni mattino, non ho molto tempo per uscire e sento proprio il bisogno di staccare e riposarmi. Al sabato, sbrigo varie faccende come tutti, spesa, posta, uffici vari e un po’ di pulizie. Prima, era mia mamma che mi dava forza e mi aiutava per affrontare la settimana, ora mi è crollato il mondo intero addosso.

    Ho avuto varie storie sentimentali nella mia vita, sono stato fidanzato ufficialmente in casa per 7 volte, l’ultima volta per un periodo di 10-11 anni, terminato ancora nel lontano 2000/2001.

    Da allora ho conosciuto poche persone ma, nessuna intenzionata a crearsi una propria famiglia. Ho sempre vissuto per il lavoro e per i miei cari e buoni genitori e, ora che è mancata mia mamma mi è passata la voglia di vivere… Non ho molto tempo a disposizione per me stesso e, da circa 3 anni mi sono iscritto presso una nota agenzia matrimoniale della provincia di Treviso, ma con sedi anche a Padova, Vicenza e Verona… Nella ricerca ho chiesto di conoscere ragazze/donne normali, tranquille, serie, cattoliche, al massimo 40/43 enni, vedove o divorziate , italiane ma anche straniere. Il desiderio più grande è quello di avere un figlio e crearmi una mia vera famiglia.

    Ma, invano, finora ho speso quasi 5.000 € per niente. I pochi contatti che ho avuto erano tutte donne sole o divorziate con figli piccoli o maggiorenni che vivevano in casa con loro. Ogni sera erano occupate con palestra, piscina, fitness, corsi di salsa e balli latino americani, sabato sera ballare e alla domenica al mare, in montagna o massaggi/relax presso i centri benessere. Era impossibile tenere quel ritmo di vita. Non pensano al pranzo, cena , pulizie, lavatrici o stirare ma, soltanto ad andare in giro a zonzo. Molte mi hanno risposto che hanno già percorso la vita di moglie e mamma, erano appagate perché avevano già avuto dei figli e, adesso pensavano soltanto al puro divertimento, avventure comprese. La vita è bella e vale la pena di essere vissuta ma, a volte, mi prende lo sconforto e lo scoramento. La solitudine è una bestia tremenda, brutta e a volte vorrei proprio farla finita, ogni giorno che scorre diventa uno scoglio insormontabile. Ogni giorno è sempre più duro e pesante e, a volte, l’unica soluzione sembra proprio farla finita.

    Per dimenticare il dolore della perdita della mia cara MAMMA e la solitudine mi sono buttato sui superalcolici combinati con psicofarmaci , ma il dolore e la consapevolezza mi rimane addosso. Ho tanta tanta voglia di farla finita, non riesco proprio più a vivere, la mia vita è diventata una difficoltà spaventosa, impossibile. Non ho più voglia di vivere, mi manca tanto una persona vicina a me.

    In forma privata, le chiedo, se le dovesse capitare di avere delle richieste o dei nominativi da indicarmi per trovare una brava donna, anche straniera, con cui condividere la mia povera vita. Mi piacciono molto le donne pulite , oneste.

    Penso molto spesso alla morte, come unica soluzione! La solitudine è tremenda

    Sono un uomo , onesto, serio, con la testa sulle spalle, con un lavoro fisso. Sono disposto ad ospitare, abito con mio padre.

    Sono disposto a anche ad abitare in un’altra città per avere una mia famiglia.

    Grazie infinite , per il prezioso aiuto.

    Cordialmente

    Antonio

  4. Tempo di preghiera ha detto:

    Caro fratello Tammaro, ci spiace per quello che è accaduto a tuo figlio e speriamo che il Signore voglia fare luce sulla questione e aiutare chi deve decidere in tal proposito.
    Ci uniamo alla tua preghiere del Volto Santo, l’unione fa la forza nella preghiera. Insieme bussiamo alla Misericordia di Dio che intervenga per fare Giustizia. A presto e dacci notizie.

  5. tammaro ha detto:

    Sono un devoto del volto Santo che ci sono da sempre ed in questo periodo ho tanto bisogno per soli otto lo prego tutti giorni da tempo per chiedergli unica grazie il 17 agosto 2016 mio figlio è stato accusato ingiustamente di un’azione non compiuta ed ora sta piovendo e scontando colpe più grandi delle sue in un carcere fuori dall’Italia . Tra 10 giorni verrà giudicata in un processo ma in questo periodo è stato abbandonato da tutti e a tutte le persone che avevamo cercato aiuto ma poco alla volta tutte si sono dileguato nel nulla ed ora mio figlio sta solo nelle tue mani volto Santo ti prego salva per non distruggere un’intera famiglia la sorella la madre il padre ti prego San Paolo. Assolo è sempre studiato e novembre dove a finire gli ultimi esami per diventare ingegnere ed invece per delle colpe non sue sta scontando una punizione Che non merita. L’unico suo errore di trovarsi nel momento sbagliato nella nazione sbagliata

  6. Tempo di preghiera ha detto:

    Carissima Alba, grazie per le tue preghiere per mio fratello: ne ha tanto ma proprio tanto bisogno. Ricambio con grande affetto il tuo abbraccio- Tua sorella in Cristo, Rita

  7. Alba ha detto:

    Ciao Rita il mio ricordo e un forte abbraccio, le mie preghiere sempre effettive un bacio per tuo fratello

  8. Rita ha detto:

    Carissima Alba, sono lieta di sapere che stai bene.
    Il Signore, nella sua immensa Bontà, scrive diritto anche sulle righe storte: dobbiamo fidarci di Lui nonostante tutto!
    Ti abbraccio anch’io forte e sempre in unione di preghiera. A presto sorella mia. Rita

  9. alba ha detto:

    Rita sorella mia tanto cara, non ti preoccupare per me io stò bene per l’affetto che mi ha legata a te da quando ti ho conosciuta è logico che mi preoccupassi per te e per tuo fratello che ho sempre sperato di ricevere notizie di un miglioramento, ma il Signore sà il perchè di alcune cose che arrecano tanto dolore e che ci sembrano assurde ma che da buoni figli di Dio chiniamo il capo alla Sua volontà e sempre con speranza continuiamo a pregare sumisi. Ti sarò sempre vicina, e le mie preghiere per tuo fratello non mancheranno mai a lui e a tutti voi familiari. Un abbraccio molto forte e il mio affetto immenso Dio benedica tutti voi a presto questa settimana avrò un pò da fare ma sarai sempre presente nella mente e nel cuore, a presto

  10. Rita ha detto:

    Carissima Alba, sono qui! Mi spiace averti dato tutti questi pensieri, mi spiace veramente per la tua sofferenza per me e per mio fratello.
    Ti ringrazio per la tua preghiera: mio fratello ne ha veramente bisogno. Ha bisogno di tanta, tantissima preghiera. Le sue condizioni purtroppo non sono buone, pian piano le sue condizioni peggiorano. Il 5 Gennaio ha avuto un peggioramento con arresto respiratorio, è stato rianimato e al momento le sue condizioni sono stabili anche se sempre più precarie. Il Signore ha i suoi progetti su di lui e su tutti noi che lo amiamo.
    Ti chiedo di pregare ancora per lui, come lo chiedo a tutti i visitatori ed amici di questo sito.
    Però mi raccomando con te, cara Alba, cara sorella mia, di non crucciarti troppo. Il Signore sia sempre con tutti noi e ci aiuti in questi momenti a portare la Croce.
    Ti abbraccio forte e per essere sicura che mi leggerai, ti invio anche questa mia risposta per mail alla tua casella di posta. A presto, Rita

  11. alba ha detto:

    Rita dopo molto tempo son tornata a tempo di preghiera tu mi mancavi molto chiedevo notizie e non me ne davano e soffrivo tanto che mia figlia mi proibì di entrare nel sito con la minaccia di togliermi il computer dovetti far la promessa e l’ho mantenuta fino a questa sera ed ecco ho trovato il tuo messaggio di novembre in risposta ad uno che di nascosto avevo scritto io sempre per chiedere di te, queste mie sofferenze mi fecero rendere conto che ti volevo un gran bene e che il coma di tuo fratello mi faceva soffrire e pensavo alla tua sofferenza. Rita son tornata e resto se tu ci sei rispondimi, io mi trovo in Miami da mio figlio il primo febbraio sarò di ritorno a Napoli di lì ti scriverò. Un gran bacio Rita aspetto tue notizie.

  12. Tempo di preghiera ha detto:

    Ciao, carissima Alba ben ritrovata! Ti ringrazio per la tua preghiera per mio fratello: ne ha tanto bisogno. Sono tornata a casa, anche se faccio su e giù periodicamente. Mio fratello purtroppo non migliora e da 5 mesi ormai ricoverato in terapia intensiva. Non ci sono molte speranze di ripresa, i danni cerebrali che ha subito sono troppo gravi ed irreversibili. Preghiamo per lui e per la sua famiglia: che il Signore ci doni sempre la forza per andare avanti nonostante tutto e che sappiamo accettare la Sua Volontà. Ti abbraccio forte, carissima Alba, anche tu sei sempre nelle mie preghiere. Rita

  13. alba ha detto:

    Buon giorno a tutti voi e tu Rita sei tornata? E tuo fratello? Non ho mai lasciato di pregare per voi un caro abbraccio a tutti vi voglio sempre bene

  14. Tempo di preghiera ha detto:

    Bentrovata carissima, Alba. Buon fine settimana anche per te, sorella in Cristo. A presto!

  15. Alba ha detto:

    Pace a voi tutti dello staff di Tempo di Preghiera,miei fratelli e sorelle carissmi Buona Giornata e Santo fine di settimana ,un abbraccio in Gesu’ Nostro Divino Redentore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *