Contatore accessi gratis

Preghiera Volto S. Gesù

Questo post è stato letto 16567 volte

Preghiera volto Santo - Tempo di preghiera


La preghiera
si recita ogni primo Martedì del mese o tutti i giorni


La festa del Santo Volto di Gesù

si celebra il Martedì che precede l’inizio della Quaresima
e la seguente preghiera può essere recitata come novena,
ripetendola per nove giorni consecutivi

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Volto Santo del mio dolce Gesù,
espressione viva ed eterna dell’amore e del martirio divino
sofferto per umana redenzione, Ti adoro e Ti amo.

Ti consacro oggi e sempre tutto il mio essere.

Ti offro per le mani purissime della Regina Immacolata
le preghiere, le azioni e le sofferenze di questo giorno,
per espiare e riparare i peccati delle povere creature.

Fa di me un tuo vero apostolo.
Che il tuo sguardo soave mi sia sempre presente
e si illumini di misericordia nell’ora della mia morte. Amen

Volto Santo di Gesù guardami con misericordia

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

Novena al volto Santo di Gesù

*******************************************************************************

La devozione al Volto Santo

La serva di Dio Madre Pierina De Micheli, nata a Milano l’11.9.1890, è morta in concetto di santità il 26.7.1945 a Centonara d’Artò (Novara) dove le sue spoglie mortali riposano nella cripta della cappella dell’istituto delle Figlie dell’immacolata Concezione di Buenos Aires.

Visse nel silenzio e nell’umiltà più profonda, martire d’amore per riparare le offese recate al Signore Gesù. E’ in corso la causa di canonizzazione.

Il servo di Dio Abate Ildebrando Gregori, monaco benedettino silvestrino, nato a Poggio Cinolfo di Carsoli (L’Aquila) ‘8.5.1894, è morto a Roma il 12.11.1985.
Per un ventennio egli fu abate generale della sua congregazione a cui dette un eccezionale impulso negli anni difficili del dopoguerra. Fondò la congregazione delle Suore Benedettine Riparatrici del S. Volto di N.S.G.C. che ne custodiscono i resti mortali nella cappella della loro casa madre ‘L’Assunta” in Bassano Romano (VT).
L’Abate Ildebrando Gregori visse di fede ed esercitò in grado eroico la carità verso i poveri e i bisognosi nei quali scorgeva il Volto stesso di Cristo crocifisso. E’ in corso la causa di canonizzazione.

 

La medaglia del volto Santo di Nostro Signore Gesù Cristo
Medaglia volto Gesù - Tempo di preghiera

Cosa è la medaglia del Volto Santo

Si tratta dell’icona, di Cristo morto in croce per la redenzione dell’umanità e di Cristo vittima immolata, vivente nella Santa Eucarestia.

Breve storia della medaglia
La medaglia del Volto Santo di Gesù è un dono di Maria Madre di Dio e Madre nostra.
Nella notte del 31 maggio 1938, la Serva di Dio M. Pierina De Micheli, suora delle Figlie dell’Immacolata Concezione di Buenos Aires, si trova va nella cappella del suo Istituto a Milano in via Elba 18.
Mentre era immersa in profonda adorazione dinanzi al tabernacolo, le apparve in un nimbo di luce sfolgorante una Signora di celestiale bellezza: era la Santissima Vergine Maria.
Ella teneva in mano come un dono una medaglia che su un lato recava impressa l’effigie del Volto di Cristo morto in croce, circoscritta dalle parole bibliche “Fà splendere su di noi, Signore, la luce del tuo volto”. Sull’altro lato appariva un’Ostia raggiante circoscritta dall’invocazione “Resta con noi Signore”.
La Madre del Cielo si avvicinò alla suora e le disse: “Ascolta bene e riferisci al padre confessore che questa medaglia è un’ARMA di difesa, uno SCUDO di fortezza e un PEGNO di misericordia che Gesù vuoi dare al mondo in questi tempi di sensualità e di odio contro Dio e la Chiesa. Si tendono reti diaboliche per strappare la fede dai cuori, lì male dilaga. I veri apostoli sono pochi: è necessario un rimedio divino, e questo rimedio è il Volto Santo di Gesù. Tutti quelli che porteranno questa medaglia e faranno, potendo, ogni Martedì una visita al SS. Sacramento per riparare gli oltraggi che ricevette il S. Volto del mio figlio Gesù durante la passione e che riceve ogni giorno nel Sacramento dell’Eucarestia:

– saranno fortificati nella fede;
– saranno pronti a difenderla;
– avranno le grazie per superare le difficoltà spirituali interne ed esterne;
– saranno aiutati nei pericoli dell’anima. e del corpo;
– avranno una morte serena sotto lo sguardo sorridente del mio Divin Figlio

Questa consolante promessa divina è un richiamo d’amore e di misericordia del Cuore Sacratissimo di Gesù. Gesù stesso, infatti, il 21 maggio 1932, aveva detto alla serva di Dio: “Contemplando il mio Volto, le anime parteciperanno alle mie sofferenze, sentiranno il bisogno di amare e di riparare. Non è forse questa la vera devozione al mio Cuore?
Il primo martedì del 1937 Gesù le aveva ancora aggiunto che “il culto del Suo Volto completava e aumentava la devozione al Suo Cuore”. In verità, quando contempliamo il Volto di Cristo morto per i nostri peccati, possiamo comprendere e vivere i palpiti d’amore del Suo Cuore divino.

Approvazione e diffusione della medaglia.
Il culto della medaglia del S. Volto ebbe l’approvazione ecclesiastica il 9 agosto 1940 con la benedizione del Beato Card. Ildefonso Schuster, monaco benedettino, devotissimo del S. Volto di Gesù, allora Arcivescovo di Milano. Superate molteplici difficoltà, la medaglia fu coniata ed iniziò il suo cammino.
Grande apostolo della medaglia del S. Volto di Gesù fu il servo di Dio, Abate Ildebrando Gregori, monaco benedettino silvestrino, daI 1940 padre spirituale della serva di Dio Madre Pierina De Micheli. Egli fece conoscere la medaglia, con la parola e con le opere in Italia, in America, in Asia e in Australia. Essa è ora diffusa in ogni parte della terra e nel 1968, con la benedizione del S. Padre, Paolo VI, fu deposta sulla luna dagli astronauti americani.

La medaglia annuncio del Vangelo
E’ mirabile constatare che la medaglia benedetta viene accolta con riverenza e devozione da cattolici, ortodossi, protestanti e persino da non cristiani. Tutti coloro che hanno avuto la grazia di ricevere e portare con fede la sacra icona, persone in pericolo, ammalati, carcerati, perseguitati, prigionieri di guerra, anime tormentate dallo spirito del male, individui e famiglia angustiate da ogni genere di difficoltà, hanno sperimentato sopra di sé una particolare protezione divina, hanno ritrovato la serenità, la fiducia in se stessi e la fede in Cristo Redentore. Dinanzi a tali prodigi quotidianamente operati e testimoniati, sentiamo tutta la verità della Parola di Dio, e spontaneo sgorga dal cuore il grido del salmista: “SIGNORE, MOSTRACI IL TUO VOLTO E NOI SAREMO SALVI” (salmo 79)

Con approvazione ecclesiastica
La storia della Medaglia e le Promesse divine sono state desunte dal diario spirituale autografo, scritto in virtù di santa obbedienza, dalla Serva di Dio Madre Pierina De Micheli.
In ossequio al Decreto di Papa Urbano VII
si intende dare alla vicenda una fede puramente umana.

Questo post è stato letto 16567 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

12 Risposte

  1. Tempo di preghiera ha detto:

    Caro fratello Tammaro, ci spiace per quello che è accaduto a tuo figlio e speriamo che il Signore voglia fare luce sulla questione e aiutare chi deve decidere in tal proposito.
    Ci uniamo alla tua preghiere del Volto Santo, l’unione fa la forza nella preghiera. Insieme bussiamo alla Misericordia di Dio che intervenga per fare Giustizia. A presto e dacci notizie.

  2. tammaro ha detto:

    Sono un devoto del volto Santo che ci sono da sempre ed in questo periodo ho tanto bisogno per soli otto lo prego tutti giorni da tempo per chiedergli unica grazie il 17 agosto 2016 mio figlio è stato accusato ingiustamente di un’azione non compiuta ed ora sta piovendo e scontando colpe più grandi delle sue in un carcere fuori dall’Italia . Tra 10 giorni verrà giudicata in un processo ma in questo periodo è stato abbandonato da tutti e a tutte le persone che avevamo cercato aiuto ma poco alla volta tutte si sono dileguato nel nulla ed ora mio figlio sta solo nelle tue mani volto Santo ti prego salva per non distruggere un’intera famiglia la sorella la madre il padre ti prego San Paolo. Assolo è sempre studiato e novembre dove a finire gli ultimi esami per diventare ingegnere ed invece per delle colpe non sue sta scontando una punizione Che non merita. L’unico suo errore di trovarsi nel momento sbagliato nella nazione sbagliata

  3. Tempo di preghiera ha detto:

    Carissima Alba, grazie per le tue preghiere per mio fratello: ne ha tanto ma proprio tanto bisogno. Ricambio con grande affetto il tuo abbraccio- Tua sorella in Cristo, Rita

  4. Alba ha detto:

    Ciao Rita il mio ricordo e un forte abbraccio, le mie preghiere sempre effettive un bacio per tuo fratello

  5. Rita ha detto:

    Carissima Alba, sono lieta di sapere che stai bene.
    Il Signore, nella sua immensa Bontà, scrive diritto anche sulle righe storte: dobbiamo fidarci di Lui nonostante tutto!
    Ti abbraccio anch’io forte e sempre in unione di preghiera. A presto sorella mia. Rita

  6. alba ha detto:

    Rita sorella mia tanto cara, non ti preoccupare per me io stò bene per l’affetto che mi ha legata a te da quando ti ho conosciuta è logico che mi preoccupassi per te e per tuo fratello che ho sempre sperato di ricevere notizie di un miglioramento, ma il Signore sà il perchè di alcune cose che arrecano tanto dolore e che ci sembrano assurde ma che da buoni figli di Dio chiniamo il capo alla Sua volontà e sempre con speranza continuiamo a pregare sumisi. Ti sarò sempre vicina, e le mie preghiere per tuo fratello non mancheranno mai a lui e a tutti voi familiari. Un abbraccio molto forte e il mio affetto immenso Dio benedica tutti voi a presto questa settimana avrò un pò da fare ma sarai sempre presente nella mente e nel cuore, a presto

  7. Rita ha detto:

    Carissima Alba, sono qui! Mi spiace averti dato tutti questi pensieri, mi spiace veramente per la tua sofferenza per me e per mio fratello.
    Ti ringrazio per la tua preghiera: mio fratello ne ha veramente bisogno. Ha bisogno di tanta, tantissima preghiera. Le sue condizioni purtroppo non sono buone, pian piano le sue condizioni peggiorano. Il 5 Gennaio ha avuto un peggioramento con arresto respiratorio, è stato rianimato e al momento le sue condizioni sono stabili anche se sempre più precarie. Il Signore ha i suoi progetti su di lui e su tutti noi che lo amiamo.
    Ti chiedo di pregare ancora per lui, come lo chiedo a tutti i visitatori ed amici di questo sito.
    Però mi raccomando con te, cara Alba, cara sorella mia, di non crucciarti troppo. Il Signore sia sempre con tutti noi e ci aiuti in questi momenti a portare la Croce.
    Ti abbraccio forte e per essere sicura che mi leggerai, ti invio anche questa mia risposta per mail alla tua casella di posta. A presto, Rita

  8. alba ha detto:

    Rita dopo molto tempo son tornata a tempo di preghiera tu mi mancavi molto chiedevo notizie e non me ne davano e soffrivo tanto che mia figlia mi proibì di entrare nel sito con la minaccia di togliermi il computer dovetti far la promessa e l’ho mantenuta fino a questa sera ed ecco ho trovato il tuo messaggio di novembre in risposta ad uno che di nascosto avevo scritto io sempre per chiedere di te, queste mie sofferenze mi fecero rendere conto che ti volevo un gran bene e che il coma di tuo fratello mi faceva soffrire e pensavo alla tua sofferenza. Rita son tornata e resto se tu ci sei rispondimi, io mi trovo in Miami da mio figlio il primo febbraio sarò di ritorno a Napoli di lì ti scriverò. Un gran bacio Rita aspetto tue notizie.

  9. Tempo di preghiera ha detto:

    Ciao, carissima Alba ben ritrovata! Ti ringrazio per la tua preghiera per mio fratello: ne ha tanto bisogno. Sono tornata a casa, anche se faccio su e giù periodicamente. Mio fratello purtroppo non migliora e da 5 mesi ormai ricoverato in terapia intensiva. Non ci sono molte speranze di ripresa, i danni cerebrali che ha subito sono troppo gravi ed irreversibili. Preghiamo per lui e per la sua famiglia: che il Signore ci doni sempre la forza per andare avanti nonostante tutto e che sappiamo accettare la Sua Volontà. Ti abbraccio forte, carissima Alba, anche tu sei sempre nelle mie preghiere. Rita

  10. alba ha detto:

    Buon giorno a tutti voi e tu Rita sei tornata? E tuo fratello? Non ho mai lasciato di pregare per voi un caro abbraccio a tutti vi voglio sempre bene

  11. Tempo di preghiera ha detto:

    Bentrovata carissima, Alba. Buon fine settimana anche per te, sorella in Cristo. A presto!

  12. Alba ha detto:

    Pace a voi tutti dello staff di Tempo di Preghiera,miei fratelli e sorelle carissmi Buona Giornata e Santo fine di settimana ,un abbraccio in Gesu’ Nostro Divino Redentore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *