Contatore accessi gratis

Preghiera a S. Michele Arcangelo di Papa Leone XIII

Questo post è stato letto 853 volte

S. Michele Arcangelo - Tempo di preghiera

 

La preghiera a S. Michele Arcangelo si recita ogni giorno
Si consiglia di recitarla a conclusione della S. Messa

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

San Michele Arcangelo, 
difendici nella lotta: 
sii il nostro aiuto contro la malvagità 
e le insidie del demonio. 
Supplichevoli preghiamo che Dio lo domini 
e Tu, Principe della Milizia Celeste, 
con il potere che ti viene da Dio, 
incatena nell’inferno satana e gli spiriti maligni, 
che si aggirano per il mondo per far perdere le anime. 
Amen.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 


La preghiera a san Michele Arcangelo è una di preghiera della tradizione cristiana cattolica.

Il 13 ottobre 1884 Papa Leone XIII avrebbe avuto una visione – al termine della Messa in Vaticano – nella quale il maligno minacciava la Chiesa: subito dopo aveva composto la preghiera, raccomandando che fosse recitata al termine di ogni messa, oltre ad inserirla nella raccolta degli esorcismi.

Nel 1886, ciò divenne una legge interna alla Chiesa e la preghiera a San Michele in forma abbreviata fu inserita insieme alle Preci leonine, da recitare al termine delle messe non cantate. La preghiera continuò ad essere recitata fino al 26 settembre 1964, quando, con la riforma liturgica nata in seno al Concilio Vaticano II, l’istruzione “Inter oecumenici” n.48, § j, decretò: “…le preghiere leoniane sono soppresse”.

A seguito dello scandalo a sfondo sessuale coinvolgente diversi membri dell’episcopato e del clero, Papa Francesco ha chiesto ai fedeli di tutto il mondo di recitare quotidianamente per tutto il mese di ottobre il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria – unitamente al digiuno e alla penitenza come già richiesto nella “Lettera al Popolo di Dio” del 20 agosto 2018 – per la protezione della Chiesa da Satana, il “Grande Accusatore”, concludendolo con l’antica preghiera “Sub Tuum Praesidium” dedicata alla Vergine e con la preghiera a San Michele Arcangelo. Inoltre diversi vescovi nel mondo hanno chiesto la reintroduzione della preghiera a San Michele alla fine di ogni messa.

 

 

 

Questo post è stato letto 853 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *