Contatore accessi gratis

2. Riflessioni sulla preghiera

Questo post è stato letto 1630 volte

Audioguida preghiera - Tempo di preghiera

In questo cammino cercheremo di seguire Cristo, che nel Vangelo ci insegna a pregare, e Sua Madre, Maria SS.ma, anche Lei maestra di preghiera. Cristo insegna ai suoi discepoli l’arte della preghiera. Infatti guardando Gesù che prega, viene spontaneo chiedergli: “Maestro, insegnaci a pregare”.

Nei confronti della preghiera si prova spesso un senso di disagio, di fatica, direi quasi di insoddisfazione. Se si prega poco, ci si rende conto che dobbiamo pregare di più. Se normalmente si prega, vorremmo comunque pregare di più e meglio. Se non preghiamo affatto, riteniamo la preghiera inutile, una perdita di tempo.

La preghiera, in un modo o in un altro, è, per i cristiani, sempre un po’ inquietante.

Altri file audio qui:

Questo post è stato letto 1630 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Tempo di preghiera ha detto:

    Sulla preghiera non si finisce mai d’imparare e di scoprire. Pregando si conosce Dio sempre di più e si impara a parlare con Lui. Grazie Emilio e il Signore ti benedica

  2. Emilio Siletti ha detto:

    Ho letto e ascoltato: è bello quello che voi dite è un buon inizio. Chi scrive ha una lunga e felice esperienza di preghiera iniziata sotto la guida di un padre gesuita Gian Vittorio Cappelletto di Torino fondatore dei Ricostruttori, presenti in molte regioni italiane. Il metodo è molto particolare ma anche molto efficace e si basa sulla cosiddetta meditazione profonda. Devo dire che tuttavia sono aperto anzi tutto orecchie quando si parla e si scrive di preghiera personale c’è sempre molto da imparare da tutti. Grazie a voi e Deo grazia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *