Devozione delle Tre Ave Maria

Questo post è stato letto 4564 volte

Maria santissima - Tempo di preghiera

Prega devotamente ogni giorno così
la devozione delle tre Ave Maria
con particolare fervore il 14 Ottobre

Le Tre Ave Maria costituiscono la pratica adatta alle persone del nostro tempo, presi dalla frenesia della vita moderna e che non riserva un po’ di tempo alla sua anima e al rapporto con Dio. Chi troverà troppo lungo quel mezzo minuto che si impiega recita? Essa è facilissima e accessibile a tutti. Nella sua brevità richiama l’attenzione sul mistero della Santissima Trinità.

Se qualcuno obbiettasse che una pratica così breve e facile non può ottenere grazie così numerose e straordinarie, non gli resta che prendersela con Dio medesimo, che ha accordato un tale potere alla Vergine, la quale lo ha arricchito delle sue promesse. Non è forse abitudine di Dio quello di operare le più grandi meraviglie con dei mezzi che sembrano semplici? Dio è assoluto padrone dei suoi doni e la Vergine, col suo amore di madre tenerissima, risponde con generosità enorme.

Approvata dalla Chiesa, furono molti i santi devoti a questa pratica, da Sant’Alfonso Maria de Liguori a il santo Curato d’Ars, da Santa Gemma Galgani  a san Giovanni Bosco.

Le Tre Ave Maria è uno di quei mezzi che provano come la Vergine Maria voglia salvare e portare a Dio anche le anime più ostinate, lontane da Dio, sorde ai richiami della grazia.

Le Tre Ave Maria continua anche oggi a portare frutti di conversione e di salvezza a chiunque le reciti con fiducia e costanza.

La Pratica delle Tre Ave Maria è molto semplice. È sufficiente recitarle ogni giorno (preferibile farlo sia al mattino che alla sera)

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Maria, Madre di Gesù e Madre mia,
difendimi dal maligno in vita e nell’ora della morte.

Per il Potere che ti ha concesso l’Eterno Padre

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen.

Maria, Madre di Gesù e Madre mia,
difendimi dal Maligno
in vita e nell’ora della morte
per la Sapienza che ti ha concesso il divin Figlio.

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen.

Maria, Madre di Gesù e Madre mia,
difendimi dal Maligno
in vita e nell’ora della morte
per la Sapienza che ti ha concesso il divin Figlio.

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen.

Maria, Madre di Gesù e Madre mia,
difendimi dal Maligno
in vita e nell’ora della morte
per la Sapienza che ti ha concesso il divin Figlio.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen


Altra forma
in cui si può recitare la pia pratica

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Per ringraziare il Padre dell’Onnipotenza data a Maria:

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen.

Per ringraziare il Figlio per aver dato a Maria una tale scienza e sapienza da sorpassare quella di tutti gli Angeli e i Santi e per averLa circonfusa di tanta gloria da renderla simile ad un Sole che illumina tutto il Paradiso:

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen.

Per ringraziare lo Spirito Santo per aver acceso in Maria le fiamme più ardenti del Suo Amore e per averLa fatta così buona e così benigna da essere, dopo Dio la più buona e la più misericordiosa:

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen


OPPURE

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra tutte le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio dal Padre esaltata con la magnificenza di sua onnipotenza sopra tutte le creature e da lui resa potentissima, ti prego di assistermi nell’ora della morte mia, cacciando da me con la tua benedizione ogni avversa potestà. Prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Così sia.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra tutte le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio, dal Figlio ripiena coll’eccellenza di sua sapienza inscrutabile di tanta cognizione e chiarezza, che sopra tutti i Santi hai potuto maggiormente conoscere la SS. trinità, ti prego che nell’ora della mia morte abbi ad illustrare l’anima mia col raggio della fede così che non possa essere pervertita nè dall’errore, nè dall’ignoranza. Prega per noi peccatori, adesso e  nell’ora della nostra morte. Così sia.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra tutte le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio, dallo Spirito Santo pienamente inondata dalla dolcezza del suo amore, in modo che dopo Dio sei la dolcissima e benignissima sovra tutti, ti prego che nell’ora della mia morte m’impetri l’infusione della dolcezza del divin amore, così che ogni amarezza soavissima mi si renda. Prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Così sia.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen


Breve storia della devozione

Santa Matilde di Hackeborn, monaca benedettina, vissuta nel secolo tredicesimo, fu la confidente di una grande promessa della Madonna. Verso la fine della vita, la Santa, pensando con timore al grande momento in cui l’anima abbandona il corpo per entrare nell’eternità, pregò la Madre di Dio che si degnasse di assisterla in quel solenne istante. La Madonna, che già tante volte si era manifestata alla sua fedele serva, esaudì la supplica, dicendole: “Sì, farò sicuramente quello che tu mi domandi, figlia mia, però ti chiedo che ogni giorno tu mi reciti tre Ave Maria.

La prima Ave sia per onorare Dio Padre che, per magnificenza della sua onnipotenza, esaltò con tanto onore l’anima mia, così che io sono, dopo lui, onnipotente in cielo e in terra…

La seconda sia per onorare il Figlio di Dio che, nella grandezza della sua inscrutabile sapienza, mi adornò e riempì di tali doni di scienza e intelletto che io godo di una visione della Beatissima Trinità maggiore di quella di tutti i Santi e mi ha circonfuso di tanto splendore che io illumino, come sole raggiante, tutto il cielo…

La terza sia per onorare lo Spirito Santo che ha infuso in me la pienezza della soavità del suo amore, e mi fece così buona e benigna che, dopo Dio, io sono la più dolce e mite…”.

Ed ecco le promesse legate dalla Vergine alle Tre Ave Maria: “Nell’ora della morte io ti sarò presente, confortandoti e allontanando da te ogni forza diabolica. Ti infonderò lume di fede e cognizione, affinché la tua fede non sia tentata per ignoranza o errore. Ti assisterò nell’ora del tuo trapasso, infondendo nell’anima tua la soavità del divino amore, affinché tanto prevalga in te, ogni pena e amarezza di morte si tramuti, per l’amore, in cosa soavissima”.

Non fu quindi per volontà o opera umana che nacque questa pratica, ma per espressa rivelazione della Madonna.

La Madonna non manca mai di mantenere la sua parola, ai devoti della triplice Salutazione Angelica.

Ella fa sentire la sua materna presenza, nel momento in cui la loro anima sta per presentarsi al Giudice Divino.

Alla fine del secolo scorso e nei primi due decenni dell’attuale, la devozione delle Tre Ave Maria si diffuse rapidamente in vari paesi del mondo per lo zelo di un cappuccino francese, P. Giovanni Battista di Blois, coadiuvato dai missionari.

Essa diventò una pratica universale quando Leone XIII concesse indulgenze e prescrisse che il Celebrante recitasse con il popolo le Tre Ave Maria dopo la S. Messa. Questa prescrizione durò fino al Concilio Vaticano II.

Papa Giovanni XXIII e Paolo VI impartirono una benedizione speciale a quanti la propagano. Diedero impulso alla diffusione numerosi Cardinali e Vescovi.

Molti Santi ne furono propagatori. Sant’ Alfonso Maria de’ Liquori, come predicatore, confessore e scrittore, non cessò d’inculcare la bella pratica. Voleva che tutti l’adottassero.

S. Giovanni Bosco la raccomandava vivamente ai suoi giovani. Anche il beato Pio da Pietrelcina ne fu zelante propagatore. S. Giovanni B. de Rossi, che .ogni giorno dedicava fino a dieci, dodici ore al ministero delle confessioni, attribuiva alla recita quotidiana delle Tre Ave Maria la conversione di peccatori ostinati.

Rivelazione di Santa Geltrude:

In una vigilia dell’Annunziata Santa Geltrude cantando in coro l’Ave Maria vide scaturire improvvisamente dal Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, come tre zampilli che penetrati nel Cuore di Maria Santissima risalivano alla loro sorgente: ed udii una voce che le disse: Dopo la Potenza del Padre, la Sapienza del Figlio, la Tenerezza misericordiosa dello Spirito Santo, nulla è paragonabile alla Potenza, Sapienza e Tenerezza misericordiosa di Maria.
La Santa conobbe pure che questa effusione del cuore della Trinità nel cuor di Maria, si compie ogni volta che un’anima devotamente recita l’Ave Maria; effusione che per il ministero della vergine si spande come rugiada benefica sugli Angeli e Santi.
Inoltre in ogni anima che dice l’Ave Maria si accrescono i tesori spirituali di cui l’Incarnazione del Figlio di Dio l’ha già arricchita.

Questo post è stato letto 4564 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *