Novena a Santa Maria Francesca per la grazia di avere un figlio

Questo post è stato letto 44037 volte

S. Maria Francesca - Tempo di preghiera

La novena a S. Maria Francesca si recita,
per nove giorni consecutivi,
dal 27 Settembre al 5 Ottobre

Novena efficace
per ottenere la Grazia
di un figlio

27 SETTEMBRE – PRIMO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto

Gloria al Padre …

O fortunata Maria Francesca, Voi, prima di uscire alla luce foste prevenuta dalla Divina Grazia, volendo il Signore che alla vostra madre fosse predetto qual tesoro di santità chiudeva nel seno.
Ed è vero, che ben presto ne deste segni ammirabili, fanciulla di solo quattro anni, imparaste così bene l’arte di orare, che passavate molte ore del giorno e della notte in teneri colloqui col vostro Dio. Noi ringraziamo la Divina bontà per avervi tanto segnalata.
Ammirando in Voi così bel fervore in età sì tenera, ci copre il volto un vergognoso rossore.
Mentre abbiamo perduto il più bel tempo della nostra vita dietro mille mancanze e peccati.
S. Maria Francesca, Voi che sapeste tanto bene impiegare i vostri primi anni, otteneteci che il resto della nostra vita lo consumiamo unicamente in servire ed amare il Sommo Bene.
Affinché amandolo e servendolo quaggiù in terra, possiamo sperare per vostra intercessione di glorificarlo insieme con Voi per tutta l’eternità nel Paradiso. Amen.

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce, fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

3 Gloria al Padre …

Prega per noi S. Maria Francesca
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso, per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

28 SETTEMBRE – SECONDO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto

Gloria al Padre …

O aquila generosa di santità, Santa Maria Francesca, voi per ben corrispondere alla Divina Grazia, cercaste con ardore fin dalla vostra infanzia di consacrarvi tutta al vostro Dio.
Per serbargli il bel fiore della vostra verginità vi sottoponeste volentieri ai fieri tormenti che vi fece patire il vostro genitore, volendovi egli sposare a un ricco personaggio con cupidigia di interesse.
Ridotta quasi vittima del suo furore, vi manteneste sempre costante al vostro Sposo, finché il vostro genitore vi permise di indossare l’abito religioso, col quale vi consacraste tutta a Dio, il quale in premio di tante pene sofferte per amor suo, vi decorò del dono di un angelica purezza tanto che al solo sentire di peccato disonesto in una casa, fuggiste immediatamente. Avvocata nostra particolare, pregate per noi il vostro Divino Sposo ed otteneteci la grazia di un esatta custodia dei nostri sensi e che il prezioso dono della santa purezza noi lo nascondiamo a vostra imitazione nella vera umiltà.
Se non meritiamo di cantare il cantico riservato ai soli vergini insieme con voi otteneteci almeno che lo possiamo ascoltare per tutta l’eternità nel Paradiso. Amen.

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce, fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

3 Gloria al Padre … 

Prega per noi S. Maria Francesca.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

29 SETTEMBRE – TERZO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto

Gloria al Padre …

O anima veramente grande, Santa Maria Francesca, voi per tante bastonate e maltrattamenti sofferti dal vostro genitore, foste assalita da tale infermità che tutti vi tennero per morta.
Ma se tanto avvenne al corpo perchè debole, l’anima grande, quale scoglio in mezzo a tempestoso mare, sempre più ferma andava in cerca di nuove pene.
Il vostro Sposo però, avendo compassione delle vostre afflizioni, volle consolarvi con la sua visibile presenza e sotto l’aspetto di un bellissimo giovane col dolce nome di “Salvatore”, venne a trattare famigliarmente con voi per raddolcire gli affanni tollerati pazientemente per amor suo.
Amata nostra protettrice, anche noi siamo immersi in un mare di pene e di affanni, frutto di questa misera vita.
Impetrateci voi una perfetta rassegnazione alla Santissima Volontà del nostro Dio.
Non bramiamo consolazioni perchè non le meritiamo, ma una sola ne domandiamo all’Eterno Padre per i meriti di Gesù Cristo, qual’è appunto una grazia efficace per amarlo incessantemente fino alla morte.
E’ vero che le nostre colpe ce ne rendono indegni, ma ben può meritarcela la vostra intercessione, affinché dopo il breve corso di questa misera vita, potessimo essere ammessi alle consolazioni eterne del Paradiso. Amen  

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce, fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

Gloria al Padre …

Prega per noi S. Maria Francesca.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso, per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

30 SETTEMBRE – QUARTO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto

Gloria al Padre …

O santa Maria Francesca, se nei tormenti e nelle infermità foste esemplare di fortezza, nelle calunnie e nelle persecuzioni foste un modello di pazienza.
Da persone più beneficate da voi foste perseguitata fino a infamarvi nei pubblici tribunali come donna malvagia. In breve tempo, si moltiplicarono le calunnie e diveniste il ludibrio di tutti.
Voi, con eroica pazienza mai pensaste di difendere la vostra illibata innocenza, anzi con pianto di amare lacrime imploraste il perdono dei vostri calunniatori. Avvocata nostra particolare, noi oggi più che mai ricorriamo al vostro patrocinio per ottenere la pazienza nelle avversità in questo mondo e la dilezione dei nostri nemici tanto necessaria per salvarci.
Mentre il Divin Maestro, sulla cattedra della croce, ci insegnano questa nobile lezione, di perdonare di buon grado i nostri offensori, tanto noi speriamo di ottenere per la vostra potente intercessione mediante la quale, per i meriti di Gesù Cristo, speriamo di essere perdonati da tutte le nostre colpe e vivere contriti fino al punto della nostra morte, affinchè dopo quella potessimo venire a ringraziare l’infinita Misericordia insieme con voi, per tutta l’eternità nel Paradiso. Amen

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima. Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce, fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

3 Gloria al Padre …

Prega per noi S. Maria Francesca.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso, per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

1 OTTOBRE – QUINTO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto

Gloria al Padre …

O prediletta del Signore, santa Maria Francesca, se tanto ammirabile foste nel soffrire gli oltraggi e le calunnie, non meno dissimile lo foste nel tollerare le dure prove alle quali vi sottopose il vostro confessore.
Furono queste purtroppo sensibili per la vostra bell’anima e ci nonostante con grande umiltà e cieca ubbidienza eseguiste prontamente quanto vi veniva imposto. Mentre sembravate una navicella sbattuta da diverse onde, vi trovò sempre pieghevole a qualsiasi aspro comando. Perciò ebbe a dire il vostro confessore d’aver conosciuto dov’era giunta la vostra grande santità.
Amata nostra protettrice, ottenete a noi una perfetta ubbidienza alle voci del nostro Dio.
Fate che ubbidiamo i suoi ministri, i quali ne tengono le veci in terra; siamo ubbidienti ai maggiori, docili con gli uguali ed inferiori.
Otteneteci che sacrificando la nostra volontà al volere divino, possiamo sperare che nel punto della nostra morte siano le ultime parole un atto perfetto di rassegnazione alla Santissima Volontà del nostro Dio, per poi magnificarlo in eterno insieme con voi, per tutti i secoli, nel Paradiso. Amen.

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce,
fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

3 Gloria al Padre …

Prega per noi S. Maria Francesca.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso, per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

2 SETTEMBRE – SESTO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto

Gloria al Padre …

Martire di pene Santa Maria Francesca, voi per assomigliarvi al vostro Divino Sposo, stimaste i dolori e le ignominie più di qualsiasi gioia e piacere del mondo. Il vostro Divino Amante per sì bella corrispondenza e perfetta prova del vostro grande amore verso di Lui si compiacque di rendervi parte della sua passione, decorandovi con l’impressione delle sue 5 piaghe e con l’acerba coronazione delle pungentissime spine, le quali ferite,dal corpo passarono a piagare il cuore, onde saziarsi l’ardente brama che avevate di sempre più patire per l’amato Gesù. Avvocata nostra potentissima, voi meritaste un dono tanto singolare in premio delle sublimi virtù che adornavano la vostra bell’anima. A noi miseri peccatori impetrate 2 sole ferite: una che notte e giorno ci faccia piangere i nostri peccati, l’altra che ci consumi il cuore di santo amore per il nostro Dio. Fa che amandolo in terra meritiamo di amarlo per tutta l’eternità in Paradiso. Amen  

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce, fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

3 Gloria al Padre … 

Prega per noi S. Maria Francesca.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso, per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

3 SETTEMBRE – SETTIMO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto

Gloria al Padre …

O Cerva ferita di santo amore, Santa Maria Francesca essendo voi divenuta partecipe delle pene per il vostro Amante vi si accese talmente nel cuore l’amore alla passione del Redentore che in tutte le vostre azioni ne contemplaste i misteri.
L’esercizio della Via Crucis era la devozione più tenera per la vostra bell’anima nella quale sperimentaste ad uno ad uno tutti i patimenti che soffri’ il nostro Salvatore, rimanendone tanto penetrata che le ossa si slogavano per il dolore.
Oh! Anima prediletta del Nazareno Signore! se tanti favori meritaste per compatire Gesù Appassionato impetrate al nostro cuore un continuo dolore per la morte acerbissima che per noi patì il Figlio di Dio, noi desideriamo che Gesù Crocifisso sia nella nostra mente, Gesù Crocifisso nel nostro cuore, affinché nelle nostre tribolazioni egli sia il nostro conforto, nei timori della nostra salute Egli sia la nostra speranza, nelle infermità il nostro sollievo e nel punto della morte il nostro avvocato, mostrando al padre le sue ferite per aprire a noi le porte del cielo dove speriamo di venire un giorno a godere l’umanità glorificata del nostro Gesù per tutta l’eternità nel Paradiso. Amen

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce, fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

3 Gloria al Padre …

Prega per noi S. Maria Francesca.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso, per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

4 SETTEMBRE – OTTAVO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto.

Gloria al Padre …

S. Maria Francesca, se nell’amore che portaste a Gesù Crocifisso sembraste una serafina d’amore, il ricevere Gesù Sacramentato nella santa comunione era lo stesso che liquefarsi il vostro cuore in dolce estasi d’amore.
Gesù che non si fa vincere in amore, spicca un giorno dalle mani del sacerdote per anticiparvi la gioia che avevate di unirvi a Lui.
Stando voi inferma non poteste cibarvi delle immacolate carni e Gesù per mano angelica vi fece bere anche il suo preziosissimo sangue.
Quale altra Santa Teresa dove dirvi: “figlia voglio che il mio Sangue ti giovi ad accrescere nuove fiamme di santo amore“. Anima amante!
Noi a voi ricorriamo quest’oggi! Voi dovete ottenerci che questo preziosissimo sangue giovi pure all’anima nostra, purificandola da tutte le macchie e da tutti i peccati, l’accenda di santi ardori e,la metta in possesso della Divina Grazia, mentre noi, con la Divina Grazia speriamo morire.
Ottienici che,morendo nella Divina Grazia, siamo ammessi agli incessanti ringraziamenti tutti insieme con voi per tutta l’eternità nel Paradiso. Amen

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce, fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

3 Gloria al Padre …

Prega per noi S. Maria Francesca.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso,per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

5 SETTEMBRE – NONO GIORNO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in nostro aiuto.

Gloria al Padre …

Colomba di paradiso, Santa Maria Francesca, felice voi che già sono terminate le pene, i tormenti, le calunnie, le persecuzioni! L’anima grande adorna delle più consumate virtù; può prendere la volta del cielo senza impedimento, per ricevere la corona di eterna gloria. A chi con lacrime di dolore v’impose di pregare il vostro Dio che vi avesse lasciata in vita per la sua consolazione, rispondeste tutta infiammata di santo desiderio di unirvi all’Amato, che vi avesse sciolta dal carcere del vostro corpo perchè lo Sposo vi aspettava alle nozze celesti. La madre di Dio che sotto il titolo della “DIVINA PASTORA” tanto amaste e veneraste, venne ad assistervi nelle vostre agonie e nelle braccia di Gesù e Maria spiraste l’anima fortunata. Felice voi che menaste una vita tutta secondo il cuor suo Egli rese preziosa la vostra morte. Deh! Nostra grande avvocata! Noi per le nostre colpe meriteremo di fare una bruttissima morte ed altra speranza non abbiamo che i meriti di Gesù Cristo, la protezione della casa madre Maria e la vostra intercessione. Amen

Preghiera a
Santa Maria Francesca
delle cinque piaghe

Mi congratulo con Voi, o prima Vergine Santa della città di Napoli, gloriosa S. Maria Francesca, per i copiosi favori dal cielo a Voi concessi; e vi prego a moltiplicare su di me gli effetti della vostra carità e protezione, con l’ottenermi dal Signore quella grazia, che tanto io desidero (qui si chiede la grazia).
Ed acciochè vi impegnate con le vostre preghiere innanzi a Dio ad ottenermela, io adoro, benedico e ringrazio la Santissima Trinità per le tante grazie che vi fece, specialmente con l’avervi, non ancora uscita alla luce, fatta preannunciare con due distinte profezie, qual poi foste una Santa; inoltre adorare Gesù Sacramento fin dal seno materno, adornata di doni e virtù sovrumane, ed onorata dalla sua familiarità e compagnia quasi per tutta la vostra vita, decorandovi di tutti i tratti, della sua Passione, fregiando il vostro cuore di quella somma carità serafica verso Dio ed il prossimo.
Dunque o diletta Sposa di Gesù Cristo, se il vostro Sposo tanto vi amò, fatemi sperimentare gli effetti della vostra protezione ora che state alla sua presenza, per trovare la pace del mio cuore nel conseguimento della grazia richiesta.

3 Gloria al Padre …

Prega per noi S. Maria Francesca.
Affinché diventiamo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO:

O Dio Tu volesti che la santa vergine Maria Francesca diventasse conforme all’immagine del Figlio Tuo Crocifisso,per i meriti suoi e la sua intercessione concedi a noi che trasformati nella stessa immagine del Crocifisso mentre siamo sulla terra, meritiamo di essere glorificati con lei in cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen

 Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen


Santa Maria Francesca, al secolo Anna Maria Rosa Nicoletta Gallo, nacque a Napoli il 25 marzo 1715,in una semplice famiglia di artigiani. La sua casa era situata nei cosiddetti “Quartieri Spagnoli”, una zona nata per ospitare le truppe militari spagnole, divenuta poi un rione molto popolare.

La piccola Anna Maria frequentava assiduamente la chiesa di S. Lucia al Monte dove conobbe e si fece guidare dal futuro santo Fra Giovanni Giuseppe della Croce. Ben presto palesò la volontà di consacrarsi al Signore contrastando il progetto paterno, che la voleva sposa di un ricco giovane napoletano. Anna Maria subì maltrattamenti e privazioni, ma non cedette. L’8 Settembre 1731, infatti, all’età di sedici anni, si consacrò al Signore nel terz’Ordine Francescano Alcantarino, assumendo il nome di Maria Francesca delle Cinque Paghe di Gesù Cristo. Il nuovo nome, oltre ad esprimere la sua devozione per le sofferenze di Cristo, si poteva considerare il suo programma spirituale.

Tra i molti carismi di Suor Maria Francesca c’era il dono della profezia. Secondo le testimonianze a noi pervenute ella predisse molti eventi a persone di fede e sacerdoti che si rivolgevano a lei come guida e consigliera, come Francesco Saverio Maria Bianchi, di cui avrebbe predetto la santità. Predisse molti anni prima anche l’evento della Rivoluzione francese.

Come San Francesco d’Assisi, ricevette le stimmate e ogni venerdì e per tutta la durata della Quaresima avvertiva i dolori della Passione di Cristo.

A 38 anni, insieme ad un’altra terziaria, suor Maria Felice, si trasferì in vico Tre Re a Toledo nella casa del suo direttore spirituale, padre Giovanni Pessiri, per accudirlo.

Morì a 76 anni il 6 ottobre 1791. Fu sepolta nella chiesa di Santa Lucia al Monte a Napoli. Proclamata beata il 12 novembre 1843 da papa Gregorio XVI, fu canonizzata il 29 giugno 1867 da Papa Pio IX. E’ la prima santa napoletana della Chiesa.

Il 6 ottobre 2001 le sue reliquie furono traslate nel santuario omonimo, nella casa di vico Tre Re dove era vissuta.

Questo post è stato letto 44037 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *