XIII Domenica del Tempo Ordinario – Anno A

Questo post è stato letto 2168 volte

LETTURE: 2 Re 4,8-11.14-16a; Sal 88; Rm 6,3-4,8-11; Mt 10,37-42

Indicazioni Liturgiche

È difficile vivere da cristiani, cioè di Cristo. È arduo fondersi con la croce, con la richiesta di Cristo. A ciascuno è chiesto il proprio contributo, il resto è opera dello Spirito. Se accogliere Dio porta la vita; accogliere il Cristo significa trovare la vita, avere la vita come ricompensa. È ciò che fa l’Eucaristia: ci dà il Pane della vita, la pienezza di Dio, Dio stesso. E noi diventiamo tempio vivo di Dio. E siamo chiamati a lasciarci spezzare per i fratelli.

Va sfruttato oggi il tema dell’accoglienza, prestando attenzione, sin dall’inizio, al formarsi dell’assemblea: un saluto, una parola, un ascolto veloce delle gioie, difficoltà, angosce e sofferenze dei fratelli. Accogliere gli inviati di Dio e del suo Figlio Gesù significa accogliere Dio stesso, scoprire progressivamente il suo mistero e sperimentare la sua bontà.

La scoperta di Cristo fatta nell’Eucaristia ci insegna ad essere accoglienti verso tutti gli inviati del Signore, soprattutto verso i più poveri, in senso materiale e anche morale e spirituale.

Anche se il caldo comincia a farsi sentire, e con esso le proposte allettanti dell’estate, lo spirito non va in vacanza! Il Signore continua a farci sentire la sua voce, a venirci incontro perché lo accogliamo nella nostra casa, nella nostra vita e diventiamo suoi discepoli. Il periodo estivo, durante il quale ciascuno merita il giusto riposo, può essere tempo favorevole da dedicare con maggior attenzione alla relazione con il Signore. Molteplici sono le occasioni di cui possiamo approfittare, magari in un contesto naturale che riposa il corpo e rinfranca lo spirito. Diffondiamo nella nostre Comunità gli annunci circa diverse iniziative finalizzate all’incontro con i coetanei, a confrontarsi con sorelle e fratelli maggiori nella fede ed essere aiutati a scoprire il sogno che Dio ha sulla vita di ciascuno.

PROPOSTA CANTI

Introito

– Popoli tutti (Noi tuo popolo)

– Popolo regale (Un solo Signore)

– Tutta la terra canti a Dio (Nella casa del Padre)

Presentazione dei doni

– Se qualcuno ha dei beni (Sei grande nell’amore)

– Dov’è carità e amore (Nella casa del Padre)

– Noi con te (Esultiamo nel Signore)

Comunione

– Con amore infinito (Esultiamo nel Signore)

– Benedici il Signore (Benedici il Signore)

Finale

– Canterò in eterno (Cristo è risorto)

– Io sarò con te (Noi tuo popolo)

Questo post è stato letto 2168 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *