Trasfigurazione del Signore – Anno B

Trasfigurazione del Signore – Anno B

 

LETTURE: Dn 7,9-10.13-14; Sal 96; 2 Pt 1,16-19; Mc 9,2-10  


Indicazioni Liturgiche

Tutte le Chiese d’Oriente e d’Occidente celebrano in questo giorno la solennità della Trasfigurazione del Signore. Essa fu celebrata in principio per ricordare la dedicazione di una chiesa sorta sul monte Tabor. Denominata dall’Oriente “Pasqua di mezza estate”, questa festa ricorda l’episodio biblico nel quale Gesù fu trasfigurato davanti a Pietro, Giacomo e Giovanni e mostrò la sua gloria mentre conversava con Mosè ed Elia. La Chiesa ricorda, così, il compimento in Cristo di tutte le Scritture personificate da Mosè ed Elia. Inoltre, nel Cristo trasfigurato è rivelata all’uomo la sua vocazione alla divinizzazione e all’intero creato il suo destino di comunione piena con Dio. Festa della bellezza e della contemplazione di quel Volto in cui tutti siamo chiamati a rifletterci come in uno specchio. La luce e lo splendore di bellezza che abitano l’umanità di Cristo preannunciano il Regno escatologico in cui non vi sarà più alcuna bruttezza e in cui l’umanità tutta sarà resa dimora di Dio, bella come una sposa pronta per il suo sposo (cfr. Ap 21,2-3).

L’Aula liturgica sia rivestita a festa; si faccia la processione con l’incenso, la croce, i ceri e l’Evangeliario per sottolineare la centralità della Parola. Si accenda il Cero pasquale. Nella processione d’ingresso si porti un icona della Trasfigurazione o semplicemente del volto di glorioso Cristo, che verrà posta vicino al luogo della proclamazione delle Scritture, l’ambone, che oggi in modo speciale sarà addobbato come il “giardino della Pasqua”, dove trovano compimento tutte le promesse di Dio rivelate in Cristo. L’icona sarà venerata ed incensata all’inizio della Liturgia.

 

PROPOSTA CANTI

Introito

– O Fonte della Luce (O Fonte della Luce)

– I cieli narrano (Benedici il Signore)

– Tu che sei bellezza (Nel canto di te)

– Tu, festa della luce (Nella Casa del Padre)

 

 

Presentazione dei doni

– Luce di Dio (Signore nostra Pasqua)

– Mostraci il volto di Dio (Tempo di grazia)

 

 

Comunione

– La trasfigurazione (Non di solo pane)

– Luce gentile (Rep. Naz. Canti Liturgici)

– Sei tu, Signore, il pane (Nella Casa del Padre)

 

 

Finale

– Nei cieli sei splendor

– Signore, tu sei la luce

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *