Trasfigurazione di nostro Signore – Anno C

Questo post è stato letto 1809 volte

LETTURE: Dn 7,9-10.13-14; Sal 96; 2 Pt 1,16-19; Lc 9, 28b-36

Indicazioni Liturgiche

La Trasfigurazione di Gesù è la manifestazione della gioia di Dio a cui tendiamo.

Daniele, dice la prima lettura, ha la visione di Dio come di un anziano, poi quella di un figlio di uomo che riceve il regno eterno.

Nel Vengelo, Gesù appare con Mosè ed Elia, anticipa la sua gloria momentaneamente, nella vicinanza della sua passione, per mostrare agli apostoli che la via della risurrezione è quella della Croce. San Pietro dice di essere  appunto testimone della grandezza  di Cristo, egli che ha  udito la voce del Padre attestare: “Questo è il mio figlio diletto, nel quale mi sono compiaciuto.”

Chi fa la volontà di Dio, accogliendo Cristo, è chiamato ad aver parte con Lui.

L’Aula liturgica sia rivestita a festa; si faccia la processione con l’incenso, la croce, i ceri e l’Evangeliario per sottolineare la centralità della Parola. Si accenda il Cero pasquale. Nella processione d’ingresso si porti un icona della Trasfigurazione o semplicemente del volto di glorioso Cristo, che verrà posta vicino al luogo della proclamazione delle Scritture, l’ambone, che oggi in modo speciale sarà addobbato come il “giardino della Pasqua”, dove trovano compimento tutte le promesse di Dio rivelate in Cristo. L’icona sarà venerata ed incensata all’inizio della Liturgia.

 PROPOSTA CANTI


Introito

– O Fonte della Luce (O Fonte della Luce)

– Luce gentile (Nella casa del Padre)

– Tu, festa della luce (Nella Casa del Padre)

Presentazione dei doni

– La vera gioia (Non di solo pane)

– Mostraci il volto di Dio (Tempo di grazia)

Comunione

– La trasfigurazione (Non di solo pane)

– Sei tu, Signore, il pane (Nella Casa del Padre)

Finale

– Nei cieli sei splendor (Rep. Naz. Canti Liturgici)

– Signore, tu sei la luce (Rep. Naz. Canti Liturgici)

Questo post è stato letto 1809 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *