Contatore accessi gratis

II Domenica T.O – Anno C

Questo post è stato letto 1400 volte

II Domenica T.O – Anno C

 

LETTURE: Is 62,1-5; Sal 95; 1Cor 12,4-11; Gv 2,1-12


Indicazioni Liturgiche

Il ciclo domenicale ordinario rappresenta la più antica celebrazione della Pasqua del Signore ed è anteriore alla formazione dei cicli “Quaresima-Pasqua” e “Avvento-Natale”. Queste Domeniche costituiscono la parte più lunga dell’Anno liturgico.

Ogni Domenica, anche e soprattutto nel Tempo Ordinario, trasmetta il senso della solennità e sia opportunamente celebrata come tale!

Gesù è il vero sposo pronto a donare tutto se stesso alla sua sposa perché questa goda sempre del vino della grazia e della gioia di un amore fedele. Al momento opportuno quel vino sarà sangue versato, poiché la fedeltà dello sposo non verrà meno. Noi, invitati alle nozze, sposa e servi insieme, risponderemo all’amore solo se, come già ha fatto la Madre di Gesù, faremo fedelmente “ciò che egli ci dirà”. E ognuno, col proprio carisma, offrendo generosamente ciò che è e ciò che ha, renderà più gioiosa la festa della vita e più ricca la convivialità della fede. Solo così il mondo sarà salvo!

 

PROPOSTA CANTI

Introito

– Rallegriamoci ed esultiamo (Pane di vita nuova)

– Festa di nozze (Canterò al Signore)

– Questo è il giorno dell’alleanza (Un patto d’amore)

 

Presentazione dei doni

– Dolce Signora dell’alleanza (Un patto d’amore)

– Dono d’amore (Alleanza nuziale)

 

Comunione

– A Cana di Galilea (Donna gloriosa)

– Verbo del Dio vivente (Eterno Creatore del mondo)

– Sei cibo che dà forza (Alleanza nuziale)

– Venite al banchetto nuziale (Un patto d’amore)

 

Finale

– E canteremo (Io credo in te)

– Ora sei con noi (Il Dio della gioia)

 

 

 

Questo post è stato letto 1400 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *