Holyween: un Santo in ogni casa

Questo post è stato letto 1030 volte

Holyween - Tempo di preghiera

La notte del 31 Ottobre facciamo risplendere le nostre case con la luce dei Santi.

Cosa bisogna fare?

Basta accendere un lume (un cero o una semplice candela) e metterlo in bella mostra sul davanzale della finestra la sera del 31 Ottobre, magari ponendovi accanto l’immagine di un Santo a noi caro o che troviamo in casa. È il nostro modo delicato ma deciso per dire al mondo, che la stessa sera celebrerà il Principe delle tenebre e della morte, che noi siamo figli della Luce e discepoli del Dio della Vita, di Gesù il Risorto, il Vivente che ha vinto la morte.

Se qualcuna busserà alla nostra porta non diremo, col volto arrabbiato: “Non festeggio halloween!”, ma con dolcezza e il sorriso sulle labbra offriamo un dolcetto e l’immaginetta di un Santo e proponendo la nostra fede diciamo:

“Benvenuti!
Eccovi un dolcetto e un Santo perché seguire Cristo è un giogo dolce (cit Mt 11,30), come il Santo che vi ha chiamati diventate Santi anche voi in tutta la vostra condotta poiché sta scritto: Sarete Santi perché Io sono Santo (cit. 1Pt 1,15 – 16)“.

In un modo così semplice, ma non banale, vogliamo implorare l’intercessione e l’amicizia della Beata Vergine Maria, degli Angeli di luce e dei Santi sulle nostre case.

Rendiamo la notte del 31 Ottobre un firmamento di luci.

Mandaci la foto del tuo Holyween, la pubblicheremo sul nostro sito

Questo post è stato letto 1030 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *