Donna del silenzio

Questo post è stato letto 2490 volte

Maria santissima - Tempo di preghiera

Maria è donna del silenzio, in un canto mariano leggiamo queste parole:
Vergine del silenzio, che ascolti la parola e la conservi, donna del futuro aprici il cammino.
Silenzio di chi vigila, silenzio di chi attende, silenzio di chi scopre una presenza.
Silenzio di chi dialoga, silenzio di chi accoglie, silenzio di chi vive in comunione.
Silenzio di chi prega, silenzio di chi è in pace, silenzio di chi è “uno” nel suo spirito.
Silenzio di chi è povero, silenzio di chi è semplice, silenzio di chi ama
ringraziare.

Il silenzio di Maria non è un silenzio sterile, vuoto; al contrario è un silenzio pieno, ricco. E’ un silenzio che dispone all’accoglienza, che apre verso gli altri.

Solo quando si è nel silenzio, si può sentire…si può percepire l’altro.
Infatti quando l’Angelo le portò l’annuncio, Maria ha sentito le parole perché era nel silenzio. Il silenzio è vuoto di se stessi per accogliere; nel rumore interiore non si può ricevere niente e nessuno.

Maria accoglie il Verbo e nel silenzio del suo cuore può riceverlo.
Non ci sono ostacoli alla comunicazione quando c’è il silenzio, non puoi che intendere, ascoltare, percepire anche il più piccolo dei bisbigli.

Il cuore è pronto a ricevere il necessario per la sua vita interiore. Maria è l’esempio di donna silenziosa, ma non muta: all’occorrenza sa cosa dire! Sa farsi ascoltare. Parla al momento giusto e dice cose giuste, perché è “uno” nel suo spirito, cioè è capace di rimanere in comunione con il suo Signore.

Non spreca le parole, suo Figlio infatti dice di non fare come i pagani che sprecano le parole…la sua preghiera è semplice ed efficace perché sa come toccare il cuore di Dio. Ecco perché riesce ad ottenere tutto da Lui.

Maria è donna silenziosa e discreta, accompagna, dirige verso il Figlio per poi sparire…non ama essere in vista, sa che Lui deve crescere e Lei diminuire. Ecco l’umiltà!

Sapere che solo Dio è importante, che tutto viene da Lui, avere sempre la coscienza di essere strumenti nelle sue mani.

Maria è la madre perfetta, poiché sa accompagnare sempre i figli verso il vero bene… chi si affida a Lei può stare certo di ritrovarsi tra le braccia di Gesù e non sapere come esserci arrivato.

Il silenzio di Maria porta ad accettare tutto da Dio: il bene come il male. Maria accetta la Croce che viene posta sulle spalle del Figlio e sulle sue.

Accetta la morte del Figlio, lo stringe fra le braccia in silenzio. Lo depone nel sepolcro nel silenzio: non un grido esce dalla sua bocca, eppure il suo cuore è lacerato, avrebbe tutti i motivi di urlare il suo dolore. Ma sa che tutto questo ha un fine, che Lei non comprende…sa che il suo Dio è Amore…si fida di Lui.

Quante volte davanti ad un dolore, ad una sofferenza, ad una malattia abbiamo alzato la voce contro il cielo…umanamente è anche lecito…non dimentichiamo che Gesù stesso grida al Padre “perché mi hai abbandonato”…ma Maria, umana come noi, non disse nulla anche se il cuore le sanguinava. La sua fiducia e il suo abbandono erano totali fino al punto di accettare la morte del suo unico Figlio.

Erano tali da perdonare tutti gli uomini e di prenderli addirittura come figli propri. Di raccoglierli tutti sotto il suo manto per portarli al Figlio suo e al Padre nostro.

Nessuna madre terrena è capace di tanto!

Questo post è stato letto 2490 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *