Contatore accessi gratis

Domenica delle Palme – Anno C

Questo post è stato letto 1584 volte

Domenica delle Palme – Anno C

 

LETTURE: Is 50,4-7; Sal 21; Fil 2,6-11; Lc 22,14-23.56


Indicazioni Liturgiche

La Domenica delle Palme e della Passione del Signore ci introduce alla Settimana Santa. E la contraddizione è evidente: Gesù entra in Gerusalemme da “trionfatore” per esservi condannato a morte solo pochi giorno dopo.

In questa Domenica di Passione, la Croce è al centro della contemplazione della Comunità cristiana che in essa legge il progetto misterioso di Dio e adora la regalità di Cristo. Una regalità che rinuncia a schemi di potenza umana, che indica per quali strade umanamente illogiche passi la “gloria”, che diventa misura di confronto e di verifica nel servizio dei fratelli.

La proclamazione della Passione richiede alcune attenzioni perché risaltino la centralità e l’importanza della Parola. Innanzitutto, i lettori: timbro di voce e qualità di lettura non sono da trascurare; per questo si raccomanda di affidare per tempo il servizio di lettore a chi lo può svolgere con migliore competenza e preparazione. In secondo luogo, la lettura a più voci risponde meglio alla narrazione evangelica e si presta ad una maggiore partecipazione. In terzo luogo, la partecipazione dell’assemblea va favorita anche attraverso indicazioni sobrie ma precise: per esempio, circa lo stare in piedi o potersi sedere, con inviti alla genuflessione o al momento di silenzio all’annuncio della morte di Gesù, oppure circa altri atteggiamenti adeguati al momento. Non si tralascino i gesti che esprimono la partecipazione dell’assemblea. Così ci si metterà in ginocchio dopo la narrazione della morte di Gesù: non si abbia paura di prolungare questo momento con uno spazio di silenzio.


PROPOSTA CANTI


Accoglienza

– Hosanna (Tu sei bellezza)

– Sollevate porte i vostri frontali (Stillate cieli dall’alto)


Processione

–  Le folle degli Ebrei / Pueri Hebraeorum (gregoriano)

– Pueri Hebraeorum (O Croce nostra Speranza)


Introito

– Inno a Cristo Re; Gloria laus (O Croce nostra Speranza)

– Benedetto colui che viene (O Croce nostra Speranza)

– Benedictus qui venit; Christus vincit (Palme)

– Sollevate porte i frontali (Settimana Santa)

 

Aspersione:

– Io vi aspergerò (Domeniche di Quaresima/B)

– Purificami, o Signore (Rep. Naz. Canti Liturgici)

– Con acqua pura (Parla Signore)

 

Presentazione dei doni

– Come incenso (Cristo ieri oggi sempre)

– Dalle sue piaghe (O Croce nostra Speranza)

– Cristo s’è fatto obbediente (Cristo è nostra Pasqua)

– Umiliò se stesso (Chi ci separerà dall’amore di Cristo?)

 

Comunione

– Ricordati di me (Chi ci separerà dall’amore di Cristo)

– O Croce fedele (Cristo è nostra Pasqua)

– O Figlio Crocifisso (Settimana Santa)

 

Finale

– Beata passione (Settimana Santa)

– Cristo nostro Signore (O Fonte della Luce)

– Crocifisso mio Signore (Rep. Naz. Canti Liturgici)

Questo post è stato letto 1584 volte

Tempo di preghiera

La preghiera è un cammino che ci porta verso Dio. E' un percorso impegnativo che, a volte, sembra essere superiore alle nostre forze e capacità. Ma con il Suo aiuto possiamo cercare di intraprendere questo viaggio con il sostegno della Chiesa, coi suoi Sacramenti e con i nostri fratelli. Buona preghiera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *